15 Ott 2019 - Tourism & Culture

XuniPlay per BeGo App



XuniPlay per l’arte e la cultura.

Nasce BeGo, l’applicazione rivolta a tutti che offre mille possibilità d’utilizzo grazie a XuniPlay. 

XuniPlay ha reso smart il territorio di Castelfiorentino e il museo di Benozzo Gozzoli grazie alla fusione tra i luoghi fisici e tecnologia digitale: prende così vita la phygital experience che offre la possibilità di fruire di contenuti innovativi, accessibili a ogni tipologia di utente.  

Una caratteristica importante di questa piattaforma è il framework applicativo corredato da un set completo di componenti che permettono di realizzare e gestire lo storytelling perfetto di un itinerario/percorso/territorio.  

I visitatori dispongono, dunque, di un’applicazione mobile con una guida multimediale per smartphone e tablet contenente percorsi di visita interattivi e contenuti coinvolgenti, grazie alle tecnologie all’avanguardia di proximity, wayfinding e itinerari. Il sistema, per creare un’esperienza personalizzata, raggruppa, secondo uno schema logico, i punti di interesse e permette di scaricare tracce escursionistiche per gli utenti più esperti. 

Per non far perdere agli utenti nessun contenuto, XuniPlay, attraverso beacon e geofence, invia notifiche pop-up direttamente agli smartphone degli utenti quando sono in prossimità dei luoghi interessati. 

Attraverso una semplice interfaccia web, gli utenti contributori e il team redazionale possono personalizzare i contenuti, aggiornarli e modificarli, rendendo interattivi i punti di interesse. Grazie a XuniPlay, l’app offre contenuti multimediali eccellenti, come immagini in alta risoluzione e video a 360 gradi. 

La piattaforma XuniPlay ha reso l’applicazione per il museo Benozzo Gozzoli il più flessibile possibile alle esigenze dei cittadini e turisti perché multilingue (ITA/ENG), sia in backoffice sia in frontoffice, e – grazie a uninterfaccia semplificata – sono stati introdotti audioguide e contenuti in LIS per renderla accessibile anche da gruppi di utenti con particolari disabilità.   

Particolari accorgimenti sono stati adottati per gli utenti deboli, ossia lo sviluppo di una navigazione intuitiva, immagini e testi di dimensioni maggiori, verifica di tutti i comandi attraverso il sintetizzatore vocale e notifiche audio in tempo reale. L’applicazione è stata testata dall’Associazione Nazionale Ciechi e Ipovedenti. 

Scopri di più leggendo il caso di successo – caso di successo.


Image